Modello 730

Scarica qui l’elenco dei documenti e dei dati necessari per la compilazione del Modello 730/2020 (redditi 2019).


Ogni anno l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione il 730 precompilato in una specifica area del suo sito internet a cui si accede utilizzando il codice Pin dei servizi telematici (Fisconline), oppure un’identità SPID (Sistema Pubblico dell’Identità Digitale) o anche utilizzando anche le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps o una Carta nazionale dei servizi.

I dati già caricati sul modello precompilato devono essere verificati ed eventualmente integrati o modificati prima della conferma e del successivo invio della dichiarazione dei redditi.

Il contribuente può scaricare e spedire il Modello autonomamente assumendosi la piena responsabilità di quanto dichiarato, oppure può rivolgersi al CAF Acli per farsi assistere nella compilazione e delegando la responsabilità.

Prenota un appuntamento
Se ti affidi a noi di CAF Acli, verificheremo la dichiarazione dei redditi precompilata insieme a te, inserendo tutte le spese utili per ottenere i principali sgravi fiscali.
Per fissare un appuntamento al CAF Acli puoi telefonare al numero 0461 277 277 oppure prenotare direttamente dalla sezione “Prenota appuntamento” del sito myCAF.

La delega
Per compilare il 730 insieme a noi dovrai consegnare la delega compilata (se hai già compilato il 730/2019 insieme al CAF ACLI, non è necessario riconsegnare alcuna delega) e la copia di un documento di identità ben leggibile presso il tuo CAF Acli di fiducia, oppure inviarli:

  • via fax al numero 0461 274910
  • via email all’indirizzo info@aclitrentine.it

Scarica qui la Delega.

A cosa serve la delega?
Se scegli di affidarti al CAF Acli per integrare il 730 precompilato, dovrai consegnare una delega per autorizzare il tuo CAF di fiducia a compilare e spedire la dichiarazione dei redditi al posto tuo.
Con l’introduzione del modello precompilato, la responsabilità dei CAF è maggiore rispetto agli anni precedenti. Gli intermediari, infatti, diventano i soggetti responsabili degli eventuali errori commessi in fase di compilazione. Cosa significa in concreto? Significa che se l’Agenzia delle Entrate dovesse riscontrare degli errori nella dichiarazione, sarà il CAF a pagare non solo la sanzione dovuta ma anche l’imposta non versata, più gli interessi. La delega e il visto di conformità servono proprio a questo: a certificare che i dati inseriti nel modello precompilato sono stati controllati dal CAF con la collaborazione dei contribuenti.
Scegliere allora di integrare il precompilato con l’apporto della professionalità di una sede CAF ACLI è molto più “conveniente” perché sposta la responsabilità sui nostri uffici che saranno così sottoposti agli eventuali controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.
Chi sceglie invece di modificare autonomamente il precompilato 2018, si assume la responsabilità in prima persona tanto quanto un CAF.

ATTENZIONE!
Per tutti i contribuenti che nell’anno 2019 non hanno presentato il Modello 730 o il Modello REDDITI PF presso le sedi CAF ACLI, sarà necessario indicare nella mail, oppure nel fax, i dati del “reddito complessivo” e della “differenza“, entrambi indicati nella dichiarazione dei redditi del 2018. Il reddito complessivo è quello esposto al rigo 11, colonna 1, del prospetto di liquidazione del Modello 730/2018 (oppure al rigo 11, colonna 2, se la dichiarazione era congiunta). In caso invece di Modello REDDITI PF 2018 il reddito complessivo è esposto al rigo RN1 colonna 5. La differenza è quella esposta al rigo 60, colonna 1, del prospetto di liquidazione del Modello 730/2018 (oppure al rigo 60, colonna 2, se la dichiarazione era congiunta). In caso invece di Modello REDDITI PF 2018 la differenza è esposta al rigo RN34, colonna 1.