Bonus energia

Sono attive le agevolazioni per la compensazione della spesa per la fornitura di energia elettrica sostenuta dai clienti domestici con disagio economico e fisico.

A chi spetta

Valevole per 12 mesi e rinnovabile, il bonus è destinato ai nuclei familiari con Indicatore Isee non superiore a 8.107,5 euro. Hanno, inoltre, diritto all’agevolazione i nuclei familiari con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro. Nel caso di famiglie con un ammalato grave costretto a usare macchine salvavita energivore non ci sono limitazioni di residenza o potenza impegnata.

Quanto vale

Il bonus si traduce in uno sconto diretto in bolletta: per il 2018 sarà di 125 euro l’anno per una famiglia di 1-2 persone, 153 euro l’anno per una famiglia con 3-4 componenti, 184 euro per un numero superiore. Per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus va dai 193 ai 692 euro all’anno, a seconda della potenza contrattuale, delle apparecchiature elettromedicali utilizzate e dal tempo di utilizzo giornaliero.

I due bonus, per disagio economico e fisico, sono in ogni caso cumulabili.

A chi va presentata la domanda

L’interessato potrà fare richiesta di accesso al bonus recandosi presso il proprio Comune di residenza o altri istituti designati come il CAF ACLI, con l’attestazione del valore ISEE, con le indicazioni della sua fornitura elettrica (reperibili sulla bolletta) e con la composizione del proprio nucleo familiare.

Per informazioni e appuntamenti chiama il numero 0461 277 277 o scrivi a caf@aclitrentine.it.

Per il dettaglio delle informazioni clicca qui: ARERA – Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente